L’Analisi Transazionale

L’Analisi Transazionale è una teoria psicologica, di facile comprensione ma estremamente acuta, relativa al pensiero, ai sentimenti e al comportamento delle persone e allo stesso tempo è un sistema efficace ed attuale di psicoterapia, di analisi socio-culturale, valida anche nel campo dell’educazione e delle organizzazioni, e di psichiatria sociale.

Si fonda sui seguenti assunti filosofici:

  • Ognuno è ok;
  • Ognuno ha la capacità di pensare (prendere decisioni, crescere e imparare a prescindere dalle esperienze che ha avuto nella vita);
  • Ognuno decide il proprio destino e queste decisioni possono essere cambiate (noi responsabili di sentimenti e comportamenti).

Il nome “Analisi Transazionale” indica chiaramente qual’è l’oggetto       principale di questa teoria: la “transazione” ovvero lo “scambio” che si verifica tra due individui che comunicano.

Più precisamente, con “transazione” si vuole intendere qualsiasi scambio che avvenga tra due o più persone: un dialogo è una transazione, così come può esserlo, ad esempio, uno scambio di gesti di affetto.

Nell’affrontare determinate situazioni, le persone, tendono a ripetere un “copione“, ovvero le esperienze vissute nell’infanzia, vengono continuamente riproposte come strategie operative, anche se a volte si rivelano auto-lesioniste o dolorose.

Le persone infatti, tendono a seguire le strade gia’ tracciate per sentirsi piu’ sicuri, limitando la possibilita’ di un pensiero divergente che riesca a trovare soluzioni a problemi vecchi e nuovi.

L’Analisi Transazionale e’ quindi una teoria psicologica che studia     l’individuo all’interno dell’ambiente in cui vive, attraverso i comportamenti che  manifesta.

Lo scopo di questa teoria della personalita’ e’ quello di indagare i comportamenti dei soggetti in relazione, comprendere le motivazioni per cui a volte si sente disagio ed individuare quali siano le modalita’ piu’ opportune per evitare il disagio e vivere, il piu’ possibile, in armonia.

Per raggiungere questi obiettivi, l’Analisi Transazionale, scompone la struttura della personalita’ in tre elementi distinti (Stati dell’Io):

  • Il Genitore
  • Il Bambino
  • L’ Adulto

Ognuno di questi stati di personalita’ si esprime, agisce ed entra in relazione con gli altri nelle diverse situazioni in cui ci veniamo a trovare.

  • Lo stato dell’Io “Genitore” e’ costituito dall’insieme dei valori recepiti durante l’infanzia dai propri educatori: genitori, insegnanti, etc. ;
  • Lo stato dell’Io “Bambino” rappresenta quella che possiamo definire la parte “spontanea”, quella che conserva memoria delle emozioni vissute durante l’infanzia: entusiasmo, meraviglia, ma anche insicurezza e paura;
  • Lo stato dell’Io “Adulto” invece, svolge il ruolo di mediatore fra gli altri due stati ed e’, in sostanza, la parte razionale.

Per individuare questi stati, vengono analizzate molte indicazioni, che comprendono le parole utilizzate, il tono della voce e le espressioni del volto. Essere consapevoli di quali siano gli stati dell’Io, dei ruoli giocati da noi stessi e dal nostro interlocutore nelle diverse situazioni, ci permette di adattarci meglio ad esse, di recepire correttamente il messaggio del nostro interlocutore e di rispondere in modo efficace.

IL CONTRATTO TERAPEUTICO DI CAMBIAMENTO

I terapeuti transazionali lavorano sulla base di contratti e cioè fanno accordi specifici con le persone che chiedono loro aiuto, riguardo ai risultati che desiderano ottenere. Contratti tipici sono “imparare a riconoscere e godere dei miei successi” o “esprimere la rabbia in un modo rispettoso di me e degli altri” o “prendermi cura di me stesso e delle persone che amo, smettendo di bere troppo”.

Certo molto può succedere nella psicoterapia. Ma al di sopra di tutto c’è sempre il contratto, l’obiettivo che guida il lavoro dell’Analista Transazionale. Oltre a questo, egli farà anche dei contratti a breve termine, contratti ad esempio di “sobrietà” o di “non suicidio”, per aiutare la persona a raggiungere l’obiettivo finale.

Dal momento che gli esseri umani nascono OK, è ragionevole che, con l’aiuto di persone competenti, possano tornare alla loro originaria posizione OK.

La capacità di essere OK è in attesa in ogni persona, pronta ad essere        liberata dalle proibizioni del copione.

L’Analista Transazionale sa bene che, se si fanno contratti terapeutici chiari e indirizzati ad un obiettivo, se si analizzano validamente le transazioni interpersonali e se si dà alla persona in modo forte il permesso di cambiare, proteggendola al tempo stesso dalle sue paure, ognuno può avere l’opportunità di diventare una persona felice, amorevole e produttiva.